23 January 2014

GYA, Northwood Radio (UK)

Il centro Fleet Weather and Oceanographic Centre di Northwood (UK) opera trasmettitori WEFAX 10kW a 2618.5, 4610, 8040 e 11086.5kHz. I report e le previsioni coprono l'area del Nord Atlantico e Mediterraneo. Tutte le trasmissioni sono 120rpm, IOC 576. Le carte meteo trasmesse provengono direttamente dal Met Office del Regno Unito. 



Vi sono alcune caratteristiche insoddisfacenti che si spera possano venire rettificate in futuro. 
In primo luogo, come misura di risparmio energetico, i trasmettitori vengono spenti tra la trasmissione e la prossima, quindi non vi è alcun segnale di sintonizzazione (se non brevissimo) prima dell'inizio di una trasmissione. Questo puo' creare delle difficoltà quando si ricevono cartine WEFAX all'alba e al tramonto in quanto, in questi momenti, la frequenza ottimale può cambiare rapidamente a causa di rapidi cambiamenti nelle caratteristiche della ionosfera.
In secondo luogo, le voci del grafico sono difficili da leggere. A volte e' necessario ricorrere allo schedule per conoscere quale tiopo di grafico viene ricevuto. 
In terzo luogo, perché gran parte della produzione è generata dal computer, le linee tendono ad essere piuttosto sottili e non troppo facili da vedere.

La frequenza più alta ora utilizzato da Northwood è 11.086,5 kHz. Questo limita l'intervallo di periodo giornaliero per una buona ricezione da parte di yacht che difficilmente hanno antenne ottimali.

Ulteriori info e storia del Fleet Weather Center di Northwood http://cloudobservers.co.uk/memories/ashore/northwood/

Program Schedule di GYA Northwood Radio

0000Z12Z FRONTS CENTRES WINDS T72
0100Z12Z FRONTS CENTRES WINDS T72
0200Z12Z FRONTS CENTRES WINDS T72
0236ZSCHEDULE
0300Z00Z SURFACE ANALYSIS
0348Z03Z GALE SUMMARY
0400Z00Z SURFACE ANALYSIS
0448Z00Z 500MB HEIGHT ANALYSIS
0500Z00Z SURFACE ANALYSIS
0512Z00Z 500MB HEIGHT T 24
0524Z00Z SURFACE PROG T 24
0536Z06Z SCEXA TAFS SUMMER ONLY
0548Z06Z SCEXA TAFS CONTINUED
0600Z06Z GALE SUMMARY
0612Z00Z 300MB HEIGHT ANALYSIS
0624Z00Z 300MB HEIGHT T 24
0636Z06Z SCEXA TAFS
0648Z06Z SCEXA TAFS CONTINUED
0700Z06Z GALE SUMMARY
0712Z00Z 850MB WBPT T 24
0724Z00Z 500 1000MB THICKNESS ANALYSIS
0736Z00Z 500 1000MB THICKNESS T 24
0748Z00Z SIG WIND AREAS T 24
0800Z00Z SURFACE PROG T 24
0812Z00Z SIG WIND AREAS T48
0824Z00Z SIG WIND AREAS T72
0836Z00Z SIG WIND AREAS T96
0848Z00Z FRONTS CENTRES WINDS T48
0900Z06Z SURFACE ANALYSIS
0912Z00Z FRONTS CENTRES WINDS T72
0924Z00Z SEA SWELL T 24
0936Z00Z SPOT WINDS 850M8 T 24
0948Z00Z SPOT WINDS 700M8 T 24
1000Z06Z SURFACE PROG T 24
1012Z00Z SPOT WINDS 500MB T 24
1024Z00Z SPOT WINDS 400MB T 24
1036Z00Z SPOT WINDS 300MB T 24
1148Z00Z SPOT WINDS 250MB T 24
1100Z06Z SURFACE ANALYSIS
1124Z00Z FRONTS CENTRES WINDS T96
1136Z00Z FRONTS CENTRES WINDS T120
1148Z12Z GALE SUMMARY
1200Z06Z SURFACE ANALYSIS
1212ZSST 10 PERCENT ICE EDGE
1224ZLAYER DEPTH
1236ZCZ POTENTIAL
1248ZMINIMUM SOUND CHANNEL DEPTH
1300Z06Z SURFACE PROG T 24
1312Z00Z SHIP ICE ACCRETION 0 DEG C LEVEL T 24
1324Z00Z VISIBILITY T 24
1400Z00Z FRONTS CENTRES WINDS T72
1436ZSCHEDULE
1500Z12Z SURFACE ANALYSIS
1512Z15Z SCEXA TAFS
1524Z15Z SCEXA TAFS CONTINUED
1536ZFRONTAL POSITIONS
1548Z16Z GALE SUMMARY
1600Z00Z FRONTS CENTRES WINDS T48
1700Z00Z FRONTS CENTRES WINDS T48
1724Z12Z 500MB HEIGHT ANALYSIS
1736Z12Z SURFACE PROG T 24
1748Z12Z 500M8 HEIGHT T 0
1800Z12Z SURFACE ANALYSIS
1812Z12Z 500 1000MB THICKNESS T 24
1824Z12Z 500M8 HEIGHT T 24
1836Z12Z 300MB HEIGHT T 0
1848Z12Z 300M8 HEIGHT T 24
1900Z19Z GALE SUMMARY
1912Z12Z SEA SWELL T 24
1924Z12Z 850MB WBPT T 24
2000Z12Z FRONTS CENTRES WINDS T48
2012Z12Z FRONTS CENTRES WINDS T72
2024Z12Z FRONTS CENTRES WINDS T96
2036Z12Z FRONTS CENTRES WINDS T120
2100Z18Z SURFACE ANALYSIS
2112Z12Z SIG WIND AREAS T 24
2124Z12Z SIG WIND AREAS T48
2136Z12Z SIG WIND AREAS T72
2148Z12Z SIG WIND AREAS T96
2200Z12Z SURFACE PROG T 24
2212Z12Z SPOT WINDS 850MB T 24
2224Z12Z SPOT WINDS 700M8 T 24
2236Z12Z SPOT WINDS 500M8 T 24
2248Z12Z SPOT WINDS 400MB T 24
2300Z18Z SURFACE ANALYSIS
2312Z12Z SPOT WINDS 300M8 T 24
2324Z12Z SPOT WINDS 250M8 T 24

21 January 2014

HEB Bern Radio

I segnali Sitor-Pactor e identificativo in CW di HEB Bernradio sono stati ascoltati su 6368.05 KHz alle 1305 GMT con noise da QRM e un leggero fading anche dovuto alle cattive condizioni atmosferiche


Pur non essendo affacciata sul mare, la Svizzera ha una propria stazione costiera facente parte della rete Global Link Network che svolge - ormai - solo traffico digitale in modalità Sitor-Pactor.
Da quanto e' possibile capire dal sito ufficiale di swisscom la radio costiera Bernradio opera in service con e per altre stazioni costiere in HF nonche' per offrire servizi di comunicazione marittima a compagnie di navigazione quali
  • ABC Maritime AG
  • Enzian Ship Management AG
  • Massoel SA
  • Mega Chemicals Schiffahrt AG
  • Reederei Zürich AG
  • Suisse-Atlantique Societé de Navigation Maritime S.A
Lo stesso sito di trasmissione di HGB (stazione di tempo e frequenza svizzera in VLF) ospita anche il centro trasmittente HF di HEB. L'impianto è dotato di decine di antenne HF di vario tipo: direttive logperiodiche, cortine di dipoli, antenna omnidirezionali spiral-cone.  La stazione ricevente si trova invece a Berna Riedern dove sono installate due antenne direttive log-periodiche e diverse rombiche.
In situazioni straordinarie, Bernradio ha il dovere di salvaguardare le connessioni a onde corte con navi battenti bandiera svizzera e ulteriori soggetti coinvolti, ad esempio in caso di guasto satellitare. Bernradio è stata fondata nel 1922 come Marconi Radio Station AG.
All’origine, era un’emittente che assicurava una comunicazione indipendente in Svizzera. Soprattutto durante la Seconda guerra mondiale ha avuto una notevole importanza per assicurare l’approvvigionamento del Paese. Bernradio garantiva una comunicazione indipendente con le navi in alto mare, in servizio per l’approvvigionamento del Paese.
impianto di ricezione di Bern Radio a Riedern
 
antenne del centro di trasmissione di Prangins 

DWD meteo

Il Deutscher Wetterdienst, comunemente abbreviato come DWD o Servizio Meteorologico tedesco,  con sede a Offenbach am Main in Germania, è un'agenzia scientifica del Ministero Federale dei Trasporti che monitora le condizioni climatiche e meteorologiche in Germania e cura tutte le informazioni meteo per il pubblico nonché servizi specifici per scopi quali nautico , aeronautico o agricole.
Il compito principale DWD è quello di mettere in guardia contro i pericoli dovuti alle condizioni atmosferiche, nonché di monitoraggio e valutazione dei cambiamenti del clima tedesco .
L'organizzazione gestisce modelli atmosferici per conto proprio - elaborati su supercomputer - per supporto e aiuto nel campo delle previsioni meteorologiche .
Il DWD è anche responsabile della gestione dell'archivio nazionale di clima e gestisce una delle più grandi librerie di tutto il mondo specializzata su meteorologia e clima.
Il servizio in RTTY di supporto alla navigazione e' facilmente ascoltabile, e decodificabile, in HF secondo il seguente program schedule
 



Partcolarmente interessanti sono le trasmissioni di dati SYNOP (Surface synoptic observations, ossia "osservazioni sinottiche di superficie"): un codice numerico (chiamato FM-12) usato per riferire osservazioni meteorologiche da parte di stazioni meteorologiche, sia presidiate che automatiche.
Con l'impiego del decodificatore fldigi, opportunamente settato, e' possibile la decodifica dei messaggi SYNOP ed il loro plotting su Google Earth

dati SYNOP trasmessi da DWD meteo e plottati su GE

i messaggi SYNOP del DWD vengono trasmessi sulle frequenze di 4583, 7646 e 10100,8 KHZ
alle ore 00:35, 06:10, 12:10 e 18:10 UTC.

20 January 2014

4XZ Haifa, Israeli Navy

La stazione, di facile ascolto su 6607 KHz CW, e' operata dalla Marina MIlitare Israeliana da Haifa. Si tratta di messaggi criptati e in Ebraico intervallati dal call sign in trasmesso in chiaro
 vvv de 4XZ 4XZ ==

4XZ decodificata con fldigi
Maggiori informazioni (in inglese) possono essere recuperate su http://www.astrosol.ch/53790397a40a2bb01/53790397a40a31504/


17 January 2014

italcable

QSL di conferma ricevuta da Radio " Associazione Amici di Italcable " ,inviato rapporto via e-mail allegando una breve registrazione in MP3,  dopo circa una settimana ho ricevuto la QSL su carta.

La stazione amatoriale trasmette da Viareggio (LU), con antenna diopolo a mezza onda e trasmettitore Plessey/Barret, il segnale orario italiano. 

http://www.associazioneitalcable.it/



Radio Wiluna, AUS

Velocissimi e gentilissimi: nel giro di una manciata di ore il Maritime Service di Kordia Solutions, l'organizzazione che opera sia radio Wiluna che Radio Charleville, ha risposto confermando via email il mio rapporto di ricezione.

la conferma giunta da Kodria Solutions

rapporto di ricezione inviato poche ore prima

6 January 2014

Wiluna Radio (Charleville, AUS)

Ascolto e decodidifca dei messaggi DSC trasmessi dalla stazione costiera Wiluna Radio (codice MMSI 005030001). Wiluna Radio e Charleville Radio sono le due stazioni radio costituenti il sistema Australian Maritime Safety Authority (AMSA): sul sito indicato dal link sono presente tutte le informazioni relative al network.



L'imbarcazione destinazione della trasmissione DSC e' identificata dal codice MMSI 319xxxxxx.


I due campi TC1 e TC2 si riferiscono ai telecommands implementati dal servizio DSC secondo la specifica ITU-R M493-13. Una breve digressione sul loro significato e' leggibile all'indirizzo http://www.gmdss.com.au/tele.html







DSC in pillole

Il digital selective calling (DSC - gergalmente selettiva) è un'importante funzionalità di sicurezza che può essere presente negli apparati mobili di ricetrasmissione VHF marini e negli apparati ricetrasmittenti mobili MF/HF o delle forze di polizia e di soccorso.

Premendo un singolo pulsante (tipicamente rosso) il sistema provvede a trasmettere l'identificativo del veicolo che lo emette ed anche la posizione da cui si invia la chiamata, se lo strumento è interfacciato con un GPS. Il segnale viene immediatamente ricevuto da ogni altro apparato DSC situato a distanza utile e viene ripetuto ogni 4 minuti.

  Il sistema può essere usato anche per chiamate non di emergenza e
  • distress 
  • urgency 
  • safety 
  • routine 
sono le quattro classi di chiamata e solo la prima è automaticamente trasmessa a tutte le stazioni riceventi, ma è importante osservare che, essendo codificato, elimina le difficoltà che si hanno nella comunicazione tra soggetti di lingua diversa. Il nome è legato al fatto che la chiamata (call) è digitale (digital) e può essere indirizzata in modo specifico (selective) ad una singola stazione ricevente.


Il DSC fa parte di un sistema più ampio di comunicazioni marittime che si chiama GMDSS (Global Maritime Distress and Safety System) che serve non solo per le comunicazioni di emergenza ma anche per comunicazioni ordinarie tra imbarcazioni e verso terra. Altri equipaggiamenti GMDSS sono l'EPIRB, l'INMARSAT, il SART e il NAVTEX.

Nelle chiamate con DSC, determinate informazioni come MMSI, posizione dell’unità, ora, tipologia della chiamata, etc. vengono impostate dall’operatore oppure acquisite automaticamente dall’apparecchiatura stessa e quindi inviate ad un codificatore/trasmettitore.  

il codice MMSI
Come detto ad ogni singola stazione viene assegnato un codice MMSI che risulta composto da 9 cifre, le prime tre delle quali costituiscono il MID (Marittime Identification Digits) e indicano la nazionalità di appartenenza della unità su cui è installata la stazione. Il MID assegnato all’Italia risulta 247 che ritroveremo quindi all’inizio di ogni MMSI assegnato alle unità di bandiera italiana. 
Nel caso in cui si tratti di una stazione radio costiera l’MMSI sarà sempre composto da 9 cifre ma il MID sarà preceduto da 00. Per l’Italia abbiamo solo due MMSI di stazioni costiere: 

002470001 
per la stazione radio costiera di Roma e tutte quelle da essa controllate (tutte le stazioni radio costiere presenti nel Nord e centro Italia sino a Roma);
002470002
per la stazione radio costiera di Palermo e tutte quelle da essa controllate (tutte le stazioni radio costiere presenti nel Centro e Sud Italia non controllate da Roma).  

l'ITU registra tutte le MMSI nel suo database MARS http://www.itu.int/online/mms/mars/ship_search.sh,

Dati trasmessi nelle chiamate DSC
In tutte le tipologie di chiamate con tecniche DSC vengono sempre trasmessi alcuni dati della stazione che effettua la chiamata: 
  • qualifica della chiamata (Distress, Urgency, Safety, Routine)
  • proprio MMSI
  • propria posizione (qualora l’apparato rtx sia interfacciato ad un GPS). Nel caso l’apparato non disponga di tale informazione è possibile inserire manualmente tale dato
  • ora
Nelle chiamate indirizzate ad una singola stazione (chiamata individuale) l’operatore dovrà inserire l’MMSI della stazione chiamata ed il canale su cui si desidera comunicare successivamente in radiotelefonia.

Nelle chiamate Distress (a tutte le stazioni) è possibile indicare, qualora ce ne sia il tempo, anche la natura del sinistro in maniera tale da permettere alle autorità preposte alle operazioni di SAR (Search and Rescue) di gestire gli interventi per l’effettiva necessità dichiarata. Nel caso non sia possibile inserire questo dato, la natura del soccorso nella chiamata di Distress sarà di tipo generico e non definito [undesignated distress]. La chiamata di soccorso in DSC viene continuamente ripetuta automaticamente dopo un intervallo compreso tra 3m e 30s e 4m e 30s sino a che non giunge una accusa di ricevuto in DSC da parte di un’altra stazione, oppure in seguito all’intervento dell’operatore. 
Nel periodo che intercorre tra due chiamate, l’apparato si predispone automaticamente sul canale 16 per l’espletamento del traffico di soccorso in radiotelefonia.